Età circa 12 anni .

Ricordo ancora come se fosse oggi. Andavo a scuola in prima media. Uscii di casa in ritardo come al solito. Per risparmiare un po di tempo decisi di attraversare una strada di corsa non vedendo nessuna auto arrivare. Ero quasi giunto al marciapiede opposto quando sentii cadere la mia penna bic che avevo infilata tra i libri. Istintivamente mi fermai di colpo, mi girai e senza guardare feci due passi indietro per raccoglierla. Fu in in quell’istante che sentii la frenata di una macchina. Rimasi impietrito dalla paura, aspettando il botto, fu allora che vidi distintamente il faro della macchina fermarsi all’altezza del mio viso. Era talmente vicino che potevo vedere la lampadina dentro. Mi alzai, guardai dentro l’auto e vidi l’autista che scuotendo la testa, imprecava contro di me. Presi coraggio e scappai di corsa. Avevo capito di aver corso un gran pericolo. Destino ? Con il tempo capii che non è il destino a salvarti la vita.

In america usano dire ” 3 coincidenze costituiscono una prova. Da allora di coincidenze, durante la mia vita, ne ho avute tante altre, e anche di prove certe.

Le mie esperienze